Finanziamenti Agevolati e Fondi Perduti per nuove attività in Franchising

finanziamenti franchising

Nella nostra esperienza di consulenti nello sviluppo di imprese in franchising l'ostacolo che più spesso si frappone tra l'intenzione di aprire una propria attività in franchising o in generale di dare vita ad un progetto imprenditoriale e la realizzazione effettiva delle stesse è quello economico. Lo spirito di iniziativa, la voglia di mettersi in gioco, il piglio imprenditoriale ed un'idea innovativa non bastano se non si hanno a disposizione i fondi necessari per dare vita al proprio progetto.

Per poter dar vita ad una propria azienda è necessario il capitale e chi non lo possiede deve reperirlo. E come possiamo reperirlo attualmente? Grazie agli incentivi di Invitalia SELFIEmployement e Resto al Sud, per gli abitanti del Sud Italia, puoi avviare la tua attività sfruttando i finanziamenti a tasso zero e i fondi perduti dello Stato Italiano, specificando che l'incentivo Resto al Sud non può essere utilizzato soltanto per avviare attività commerciali in Franchising.

Che si tratti di contributi a fondo perduto, di finanziamenti a tasso zero o a tasso agevolato, è necessario verificare il possesso di alcuni requisiti per effettuarne la richiesta.

Per chi è SELFIEmployement e cosa offre?

È per i Giovani dai 18 ai 29 anni, iscritti al programma Garanzia Giovani, che non hanno lavoro e non sono impegnati in percorsi di studio o formazione (i cosiddetti NEET), ed eroga finanziamenti da 5.000 a 50.000€ senza garanzie e senza interessi, rimborsabili in 7 anni.

Per chi è Resto al Sud e cosa offre?

È per tutti i residenti, dai 18 ai 45 anni, in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia ed offre finanziamenti fino a 50.000€ in singolo e fino a 200.000€ in società (massimo quattro soci/fino a 50.000€ ciascuno) erogati per il 35% a fondo perduto e per il 65% senza interessi, ovvero a tasso zero, rimborsabili in 8 anni.